Menu

L’esposizione all’alcol prima della nascita comporta numerosi rischi. Lo spettro dei possibili disturbi legati all’esposizione del feto all’alcol si chiama FASD (Fetal Alcohol Spectrum Disorders). In questo spettro rientra anche la forma più visibile e grave di FASD: la sindrome feto-alcolica (FAS). Le definizioni per la diagnosi di questi disturbi differiscono da un Paese all’altro. In generale, si tende a riassumere i disturbi legati all’esposizione all’alcol nel termine generale FASD, che include anche la FAS. In Canada, per esempio, si distingue il FASD con dismorfismi facciali dal FASD in cui queste anomalie non si manifestano.

  • Il FASD è spesso difficile da diagnosticare.
  • Le anomalie facciali sono relativamente conosciute, ma raramente presenti. Spesso, invece del FASD, viene diagnosticato un disturbo da deficit dell’attenzione, con o senza un disturbo di iperattività.
  • Alcuni delle conseguenze del FASD sono: problemi di memoria e di apprendimento, difficoltà psicomotorie, problemi nei rapporti e nelle interazioni sociali, problemi fisici, problemi di comprensione del linguaggio, ecc.
  • Si stima che tra l’1 e il 4% dei neonati in tutta Europa sia colpito da FASD. In Svizzera, si tratta di almeno 1700 bambini ogni anno (alcune stime arrivano fino a 4000), di cui un numero compreso fra 170 e 400 soffre di una forma grave (FAS).

 

FASD cosa fare?

Argomenti complementari